Il cellulare a scuola:Si può utilizzare?

Il cellulare, essenziale per chiamare, lavorare e messaggiare, è diventato uno strumento molto utilizzato dagli adolescenti. Molti lo utilizzano per giocare, altri per i social network. Purtroppo molti ragazzi essendo ossessionati da ciò, lo utilizzano anche a scuola. Esistono diversi modi per passare dalle “Sicurezze”, partendo semplicemente col nasconderlo fino a metterlo sotto i vestiti. Molte volte questi metodi falliscono, ma non quest’ultimo. Quando i telefoni vengono sequestrati, vengono portati nella banca della scuola, oppure vengono sequestrati dalla professoressa di turno. Verranno dati in mano ai genitori verso la fine delle lezioni sempre se il genitore è presente. Oltretutto , il telefono può recare danno allo studente in vari modi:

-Fotografando perché si fa una infrazione alla legge:

-Dando un’occhiata al regolamento di molte scuole, fotografare e registrare durante le lezioni soprattutto,è un’ infrazione della privacy

Il cellulare potrebbe dare fastidio ai professori, poiché esso distrae  gli alunni dalla lezioni, quindi spiegare sarebbe inutile,ed il telefono sarebbe sequestrato.

Che dire, il cellulare a scuola, più che aiutare, fa l’esatto contrario!

 

“Justin Bieber e Selena Gomez matrimonio segreto ai Caraibi o è solo una bufala?”

Non solo le elezioni di Donald Trump, negli USA, da due settimane sta girando la notizia di un eventuale matrimonio segreto tra Justin Bieber e Selena Gomez, perché secondo la cantande di “hands to myself” sposare l’interprete di “Company”, risolverebbe tutti i problemi della coppia. Pare che Justin sia andato a trovare Selena Gomez nell’ospedale in cui è ricoverata, problemi legati al lupus, che è una malattia che comporta: attacchi di panico, ansia e depressione. Il ragazzo è stato accusato dai genitori della ragazza di essere la causa del suo malessere; infatti hanno esposto un ordine restrittivo nei suoi confronti.

Secondo delle fonti a noi sconosciute i due cantanti sono ritornati insieme e stanno progettando un possibile matrimonio segreto. Ma secondo alcuni rumors, le nozze si sono già svolte ai Caraibi o in qualche isola tropicale, contro il volere dei genitori delle due popstar.

Secondo altre fonti anonime invece, si tratta solo di una bufala, creata per dare informazioni sulla coppia ormai divisa da 4 anni. Se queste notizie fossero vere renderebbero felici molte “JELENA SHIPPERS”, ma triste e deluse la maggior parte delle Beliebers. Sarà tutto vero o è tutta una bugia? Le fan aspettano con ansia il 20 Novembre, dove Selena Gomez farà la sua prima apparizione nel mondo dello spettacolo dopo mesi……Dirà niente a riguardo? Ci sarà un anello sul suo dito? Queste sono le domande principali che tutte le fan si pongono.Speriamo di ricevere presto altre notizie a riguardo!

I videogiochi: la droga per bambini

Bambini dipendenti da videogiochi

I videogiochi sono dei giochi gestiti da un apparecchio elettronico che consente di interagire con immagini o anche ‘animazioni’.

Il primo videogioco elettronico è stato inventato nel 1947 da Thomas t, Goldsmith  jr. ed  Estle Ray Mann.   Negli anni '60 ci fu il boom dei videogiochi.  
Nel 1961 ci fu il primo videogioco largamente  distribuito in tutto il mondo e nel 1966 fu creato il primo prototipo di console chiamata " Brown Box". Successivamente, ci furono molti nuovi videogiochi di simulazione e di arcade. I tempi d’oro per i videogiochi furono gli anni Ottanta/ Novanta, in cui ne vennero pubblicati tantissimi.  Oggi, i videogiochi occupano la vita di tutti i più piccoli e vengono descritti come “DROGA PER BAMBINI”. Infatti, i bambini restano cosi tanto tempo vicino ai monitor che ne diventano dipendenti. Bisogna stare attenti perché accanto alla dipendenza c'è anche il problema che riguarda la salute:  lo stare troppo tempo incollati al monitor può causare affaticamento degli occhi ed anche peggioramento della vista.

 

Il Black Friday: Cosa è? Quali sono i suoi effetti?

Sconti del 10% fino al 70% in tutti i negozi questo venerdì. L'effetto del <Black Friday> colpisce questa settimana e questo lunedì particolarmente.

                   Terza guerra mondiale nei negozi, 
                   il Black Friday dagli USA in Italia

Il "Black Friday" è un giorno in cui vi sono sconti ENORMI oppure piccolini in tutti i tipi di negozi ,  dall'abbigliamento all'informatica.
Ieri vi è stato uno sconto massivo che ha raggiunto il 70% con promozioni e offerte, magari anche garanzie incluse!
Ma non è tutto. alcuni negozi non hanno sconti solo venerdì, ma fino al "CyberMonday!",ovvero il giorno in cui ci sono sconti nei negozi di elettronica.Questo giorno sarà questo lunedi prossimo.

Intervistiamo qualcuno!

Notiamo una signora con le buste piene di spesa
Noi:" Salve, ha fatto molte compere,eh?"
Signora: "Si, avevo la dispensa vuota e ho fatto la spesa, ho notato che c'erano molte offerte e ho preso questo bel pesciolone col 50% di sconto!"
Noi: " Lei sa perchè ha trovato tutti questi sconti?"
Lei: " No,perchè?"
Noi:"Oggi è il Black Friday. questo venerdì ci sono molti sconti su tutti i negozi!"
Lei : "Grazie, non lo sapevo"
Notiamo un signore anziano con una busta piena di compere
Noi: "Salve, anche lei molte compere oggi, eh? "
Lui : "Certo, ho preso un sacco di roba che mi servirà per l'inverno; stranamente non ho dovuto fare il burbero per prendere un po' di sconti!"
Noi : " Ognuno ha i suoi trucchetti eh eh"
Infine troviamo un adolescente con in mano un telefono che sembra nuovo;
Noi:" Spaziale quel telefono, eh? "
Lui :" Si, l' ho preso col 50% di sconto a MediaWorld qui vicino.Sono contento del mio acquisto! "
Noi "Sai che oggi è il Black-"Mi interrompe
Lui: "Friday, mi sono informato on-Line, e ho deciso di tirare fuori i miei risparmi!" 
Noi: "Sei l'unico che mi hai saputo rispondere!
Ridiamo e ci salutiamo
Noi : "Beh, oggi abbiamo trovato un bel po' di gente che ha fatto un sacco di acquisti!"
 

                                                                                  Articolo di Alberto Capriati e Fabrizio Capriati                                                                                        

Internet controlla la nostra vita?

                                                Internet controlla la nostra vita?

Internet ci controlla la vita in  tutto quello che cerchiamo e  che diciamo.  
Anche se ci sentiamo protetti, non lo siamo. 
Al tempo d’oggi, chiunque può rubare informazioni sulla rete, in modo legale o illegale. Per esempio, può capitare che le carte di credito registrino acquisti fatti  senza che il proprietario ne sappia nulla. Il che è illegale. E non è tutto; i maggiori siti internet  tolgono molte libertà. Facebook , per esempio, è uno dei maggiori network utilizzati per scrivere e pubblicare foto, video, per  commentare fatti e avvenimenti di vario genere.  
Internet, se usato correttamente, può essere molto utile nel lavoro, nello studio, nella ricerca ma, se ne facciamo un uso scorretto, 
può arrecare danni molto gravi a noi tutti.